Spettacoli

E’ il 2009 quando Inbilicoteatro è  tra le 19 compagnie selezionate sul territorio nazionale al bando di “Fuorifesta” e va in scena al Teatro Arsenale di Milano  con il suo primo spettacolo  Tutto andrà meglio niente andrà bene , un lavoro sulla caduta del muro di Berlino e sulla generazione cresciuta sotto la sua ombra.

Dagli abissi dell’anima nasce  Il Sole di Notte  uno spettacolo liberamente ispirato a La fine del Titanic di H.M. Enzsberger  con il suggestivo disegno luci di Cesare Accetta, Nel 2013 è nelle cinquine finaliste del Premio Landieri -premio per il teatro d’impegno civile – come Miglior Spettacolo, Premio giuria popolare, Miglior Giovane attore e Miglior Giovane Attrice.  Riceve il Premio Miglior Giovane Attrice Ramona Tripodi .

La Regina dei Topi   è uno spettacolo dal sapore scuro, una fiaba gotica che racconta di coloro che vivono ai margini – nel regno della dimenticanza – come dice la stessa Regina dei Topi .  Allo spettacolo si lega  il progetto Officine Noi  un’officina di artisti per la creazione di un regno invisibile che nasce insieme con  L’Asilo  la comunità di lavoratori e lavoratrici in autogoverno all’ex asilofilangieri nel cuore di Napoli.

Sempre insieme con L’Asilo Inbilicoteatro è attualmente all’inferno . Precisamente nell’inferno del desiderio .  O della sua assenza  con Paradiso Mancato  un esperienza di contaminazione tra teatro e musica elettronica.  lo spettacolo è Liberamnete ispirato al quinto canto dell’Inferno della Divina Commedia. un lavoro a quattro mani con la scrittura sonora di Marco Messina e la drammaturgia  di Ramona Tripodi

 

 

Torna alla Home

 

 

 

Annunci